Castagnole

castagnoleDopo i bomboloni la seconda e ultima ricetta di carnevale, per chi non ha voglia di impastare, lasciare lievitare, mescolare & co. delle castagnole che si fanno in 2 minuti, la cosa negativa?? Sono fritte.. ma dopotutto non si può voler tutto dalla vita…

castagnoleLa ricetta è tratta dal numero di febbraio di Sale&Pepe… la consistenza è molto simile a quella dei biscotti e danno il loro meglio “pucciate” in un vino bianco dolce.. oppure al mattino nel latte.

Come tutti i fritti non si conservano a lungo ed è meglio consumarle in giornata.
castagnole

Castagnole

( Ricetta tratta da Sale&Pepe di febbraio)

Ingredienti

500 g di farina
3 uova
60 g di burro
60 g di zucchero semolato
1 cucchiaino di lievito
scorza di limone
1 bicchierino di rum
olio di semi o arachidi per friggere
Zucchero a velo qb

 Procedimento

In una ciotola lavorate il burro morbido con lo zucchero e un pizzico di sale, quando il composto sarà spumoso aggiungete uno alla volta le uova alternandole con un cucchiaio di farina.

Unite la restante farina con il lievito la scorza di limone e il rum.

Lavorate fino ad ottenere un composto omogeneo.

Ricavate dalla pasta filoncini del diametro di circa 1,5/2 cm, tagliare dei tronchetti della stessa lunghezza e formate tante palline.
Friggete le palline in abbondante olio su fiamma media.
La cottura è di circa 2/3 minuti, devono risultare dorate e l’interno deve essere ben cotto.

castagnole

Note

  • Sono ottime consumate in giornata, poi tendono ad indurire.
  • Non sono le classiche fritte morbide morbide, ma hanno una consistenza simile a biscotti.

castagnole

Per altre ricette carnevalesce cliccate qui

Per le frittelle di carnevale della mia famiglia cliccate qui

Tags from the story
, , ,

42 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *