Pesche dolci con zabaione e crema al burro

IMG_5851 Ecco il dolce che io e mia mamma abbiamo preparato per Pasqua,
ho lasciato che passasse un settimana dalle feste in modo che al solo vedere “burro” non cambiaste blog..ahah
Perchè questi deliziosi dolcetti sono davvero burrosi e calorici!!!
Le pesche dolci sono il dessert pasquale per eccellenza in famiglia,
prima le preparava la mamma insieme alla nonna e ora sono io che l’aiuto…
Così le tradizioni vengono rispettate 😉

 Pesche dolci
(per circa 24 pesche)

IMG_5857Per la frolla:
1 kg di farina
350 gr di zucchero
4 uova
125 gr di burro
1 cucchiaio di olio
1 e 1/2 bustina di lievito
1 pizzico di sale
latte q.b

 Per la crema al burro:
250 gr di burro
200 gr di zucchero semolato
3 tuorli
2 cucchiaini di rum
Cacao amaro q.b.

Per lo zabaione:
4 tuorli
6 cucchiai di vino bianco
2 cucchiai di rum
(oppure se lo avete 8 cucchiai di marsala)
100 g di zucchero semolato

 Per decorare:
Alchermes q.b.
zucchero semolato q.b.

2010_12_2820 Preparare le palline di frolla il giorno prima:
Disporre la farina a fontana sulla spianatoia e impastare con tutti gli ingredienti zucchero, uova intere, burro fuso, olio, un pizzico di sale e lievito; aggiungere latte quanto basta per aver un impasto morbido ma non troppo. Con le mani creare delle sfere (io ne ho ottenute circa 50) il più possibili uguali tra loro. Disporle su 2  placche da forno rivestite con carta forno e cuocere per 15-20 minuti in forno già caldo, a metà cottura scambiare le teglie.
Per accertarvi che siano cotte usare uno stecchino.
Lasciare raffreddare e riposare per almeno una notte.
2010_12_2821 Il giorno dopo aiutandovi con un coltellino a punta affilata scavare la parte interna delle pesche (come in foto) E non buttate le bricioline è… prestissimo un dolcetto con questi “resti”

Preparare lo zabaione:
(Ricetta da “la cucina dalla A alla Z” Luigi Carnacini)

In un pentolino antiaderente mescolare i tuorli,lo zucchero;
Mescolare bene con una frusta finchè il composto non sarà ben spumoso e e gonfio, aggiungere lentamente il vino e il rum.
Cuocere a bagnomaria a fuoco dolce continuando a mescolare e quando inizia a bollire.. spegnere.
Lasciare raffreddare completamente.

 Per la crema al burro bianca:
Mescolare con un frusta elettrica il burro a pomata con i tuorli d’uovo, lo zucchero, il rum;
quando la crema sarà bella liscia.. sarà pronta!
Per quella al cacao:
Aggiungere alla crema al burro bianca del cacao amaro a  piacere.

 Assemblaggio:
Io ho riempito per metà le pesche con zabaione/crema al burro al cioccolato e per metà crema al burro bianca/crema al burro al cioccolato.
Quindi farcire a piacere avendo cura di trovare 2 “calotte” abbastanza simili e unirle.
Lasciare riposare al fresco per 2 ore.
Bagnare la parte esterna con l’alchermes e passarle nello zucchero semolato rivestendole con uno strato uniforme.
Lasciare riposare in luogo fresco, meglio in frigo se fa molto caldo per almeno una notte prima di servirle.
Al momento di servire lasciare a temperatura ambiente per 30 minuti.

 Note:
– La farcitura è a piacere, si può usare anche della crema pasticcera o della nutella.
– Si conservano per 2-3 giorni al fresco o in frigo.

Mi raccontava  mia mamma che prima quando io ero piccola ( e come sapete non mangiavo.. NIENTE..) preparavano il doppio di questa ricetta…
e in più facevano anche un’altro dolce.. sia mai che dopo tutto il pranzo ci fossero pochi dolci!!
ahah

IMG_5884

fl IMG_5884

Tags from the story
, , , ,

50 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *