Mosto d’uva

Ero indecisa se postare questa “ricetta” perchè non è una ricetta.. non ho dosi precise. Però è un ricordo di famiglia
 Il mosto d’uva

I miei nonni avevano delle vigne e ogni anno a settembre dopo aver vendemmiato e pigiato l’uva  per il vino si tornava a casa e la nonna preparava il mosto d’uva con un pò di quel buonissimo e dolcissimo succo. Una volta pronto veniva diviso in varie ciotole per darle alla famiglia. Tutti si portavano a casa la loro ciotola e la sera il dessert era pronto!!
Si preparava una volta l’anno.. solo quel giorno e poi?? Poi si aspettava l’anno dopo!! ahah
Un ricordo di bambina… sono passati anni e il mosto non l’ha più fatto nessuno…
Fino a quando abbiamo piantato delle viti in giardino ( si ancora lui.. ahah il giardino delle meraviglie) e una volta cresciute mia mamma ha iniziato a prepararlo di nuovo.
 Vi lascio come viene fatto in famiglia… ma se volete provarlo cercate sul web una ricetta precisa… Ok??
 Io a dir la verità non l’ho mai fatto, vedo sempre che la mamma lo prepara ma io non ho mai provato!!
Uva 
farina
Lavare l’uva e pulirla dai rametti.
utilizzando uno scolapasta e una ciotola abbastanza grande schiacciare gli acini con le mani e lasciare qualche minuto a scolare le pelli nella ciotola.
Ora le proporzioni sono circa queste: un bicchiere ( quelli della nutella per intenderci) un cucchiaio di farina
In una pentola stemperare uno / due bicchieri di succo con la farina e mischiare con una frusta.
Aggiungere il restante succo e far bollire continuando a mescolare con la frusta. Quando bolle il composto dovrebbe essersi raddensato.. continuare a cuocere mescolando ancora per un pò..
Mettere in una ciotola e lasciar raffreddare.
E’ davvero buonissimo, diverso da quello che si compra al supermercato!! Giuro!!
🙂
Bè spero che il mio “suggerimento” vi sia piaciuto
Buona domenica
Valentina

33 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *