Pane con polenta e farina di mais

Un pane buono quanto semplice.. E’ rustico… Il suo sapore mi fa tornare bambina e mi porta in mente tanti ricordi… 
Erano anni che non lo mangiavo.. Poi un giorno la mamma l’ha preparato… E da li almeno uma volta a settimana questo pane è in tavola!!
Contiene polenta ed è anche un modo per reciclare avanzi di polenta del giorno prima, rimane umido e un pó pesante.. Ma è quella la sua caratteristica!! Credetemi con una fetta di salame è buonissimo!!! 
Pane con polenta e farina di mais

Per una pagnotta da circa 500g:
150 g polenta del giorno prima 
300 g farina 00 
Farina di mais per impastare q.b.
2 cucchiai olio evo
2 cucchiaini di sale
8 gr di lievito di birra
Acqua q.b. 
Come ho detto fondamentale è la polenta, che deve essere del giorno prima…
Prendere la quantità necessaria e farla scaldare in un pentolino di acqua; deve essere tiepida in modo che sia più semplice passarla nello schiaccia patate.
A fontana lavorare quindi la farina, la polenta passata con lo schiaccia patate, l’olio, il sale, il lievito e acqua quanto basta per creare un impasto omogeneo; mentre si impasta utilizzare la farina di mais per spolverare il piano di lavoro (invece di usare la farina bianca classica)
La farina di mais dona una croccantezza davvero piacevole!!
Impastare per 10 minuti circa formare un panetto e lasciare lievitare al caldo coperto da un canovaccio finché non raddoppia. (1 oretta circa)
La cottura, a casa mia usiamo sempre il fornetto della stufa, per il pane, in questo modo viene così dorato…
Ma può essere cotto anche in forno normale…se siete esperte di pane usate la vostra solita temperatura, deve asciugare bene e deve avere la crosta croccante e dorata.

Oggi inizia la primavera.. avrei voluto postare oggi le foto del mio giardino, ma siccome stanno ancora sbocciando fiori ho preferito rimandare a lunedì per potervi mostrare molte più foto!!
Con questa ricetta partecipo al contest “panissimo” nel blog di 
e ideato da Sandra e Barbara
Tags from the story
, , ,

33 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *