Home DETOX Pizza cavolfiore
pizza cavolfiore

Il povero Gino pizzaiolo da 4 generazioni, dopo la ricetta della pizza cavolfiore di An ( fotogrammi di zucchero) non si darà pace, penserà di non avere più un lavoro che per lui è finita.. Può andare in pensione.. Tanto ormai la pizza con farina e lievito è passata di moda.. Adesso si fa con il cavolfiore..

pizza cavolfiore 4
Scherzi a parte l’idea di preparare una base per pizza con il cavolfiore è davvero geniale!!
La pizza è sempre la pizza ma, di certo non si può mangiare ogni giorno! E allora?
La pizza cavolfiore è un ottima alternativa, è buona ma leggera e non troppo calorica…e farcita adeguatamente soddisfa la voglia di pizza!!
Ho un pò stravolto la ricetta di An, un pò perchè non avevo in casa le mandorle, e un pò perchè essendo io un tuorlo d’uovo fobica (ahahah) li ho tolti ed ho utilizzato solo albumi, seguendo anche una ricetta di Marco Bianchi che ho trovato nel web! 😉
Ah.. comunque Gino, stai tranquillo.. che in pensione non ci devi andare.. adoreremo sempre la tua pizza!! ahah

Con questa pizza “non pizza” chiudo ufficialmente le ricette prettamente invernali, ben arrivata primavera anche nel blog!!
Il prossimo post sarà qualcosa di dolce, soffice soffice e tanto primaverile!!;)

pizza cavolfiore 2

Pizza Cavolfiore

(Per 4 pizze al piatto piccole come in foto)

1 cavolfiore da circa 500 g
2 albumi
Sale
Pepe
Curcuma qb.
Origano secco q.b.

 Per farcire:
Salsa di pomodoro qb
Formaggio tipo mozzarella q.b.
Prosciutto q.b.
Olive nere
Origano q.b

Preriscaldare il forno a 200°
Togliere le foglie dal cavolfiore e tritarlo in un mixer, versarlo in una ciotola e aggiungere i due albumi, un cucchiaino di curcuma, l’origano, il sale e il pepe.
Foderare una teglia con carta forno e cospargervi sopra il cavolfiore e formare la base della pizza aiutandosi con un cucchiaio e le mani, compattare bene l’impasto lasciando i bordi leggermente più alti.
Infornare per 30 minuti o comunque finchè la base sarà dorata, nel frattempi preparare la farcitura sfornare la pizza farcire a piacere, io ho usato pomodoro, mozzarella, prosciutto, olive nere e origano e infornare ancora per 5/10 minuti.

 Note:
– Il sapore del cavolfiore viene abbastanza “mascherato” ma rimane comunque percettibile.
– Mangiare ben calda, il risultato è una finta pizza, da mangiare con forchetta e coltella… diciamo che non viene la fetta…ma è buona comunque!!
– Se volete potete aggiungere all’impasto 80 g di farina di mandorle.

pizza cavolfiore 3

pizza cavolfiore1

14 comments

Patalice 26 Aprile 2015 - 15:46

sono sincera, la mia propensione alla pizza alternativa c'è sempre…
tuttavia, questa sorta di impasto al cavolfiore, lo ammetto, non mi ispira particolarmente…

Reply
profumodicannellaecioccolato 26 Aprile 2015 - 16:02

ahah si ma non devi prenderla come una vera "pizza" è un modo per mangiare il cavolfiore in modo più goloso, però credimi.. se la farcisci come di solito farcisci la tua pizza.. bè come sapore ci si avvicina 😉

Reply
Silvia Brisigotti 26 Aprile 2015 - 17:26

Ah ah, povero Gino!! Ma deve stare tranquillo!! La pizza è sempre la pizza!!
Però a me il cavolfiore piace in ogni salsa e questa mi manca ancora!! Troppo buono!!
Un bacione e buona serata!

Reply
profumodicannellaecioccolato 28 Aprile 2015 - 13:15

ahah hai ragione!! Gino non si deve preoccupare, la pizza è sempre la pizza 😉

Reply
Sara e Laura-PancettaBistrot 26 Aprile 2015 - 18:32

Ciao Vale!! Anche noi ogni tanto ci concediamo una pizza alternativa come questa, deliziosa e senza sensi di colpa! Però non possiamo negare che poi una serata nella pizzeria di fiducia a base di farina non ce la toglie nessuno, soprattutto perché sappiamo che dopo la fragrante base al cavolfiore ci farà compagnia per la settimana successiva!! Quella della foto con quelle fettine di prosciutto è super invitante!! Ci vorrebbe proprio ora che siamo in alto mare con la cena ^ ^

Reply
F.ederica 27 Aprile 2015 - 7:15

partendo dal presupposto che la pizza rimane sempre la pizza..
condivido il fatto che si voglia sperimentare, io stessa son la prima che in cucina non si sta mai ferma 😀
però a me il cavolo proprio non piace 🙁 e l'idea di non mettere neanche i tuorli, mi piace ancora meno (perché quanto meno regalano consistenza e giusto quel pizzico di sapore in più). Però pensavo…..
e se al posto del cavolo usassi i broccoli? La consistenza forse sarà leggermente diversa, ma sperimentando con qualche ingrediente che faccia da legante magari ne vien fuori qualcosa di buono? Cosa ne pensi?
Mi diletterò comunque, è una promessa 😀
Buona giornataaaaa, a presto.
ciaoooo

Reply
profumodicannellaecioccolato 27 Aprile 2015 - 10:56

Non ho mai provato con il broccolo, ma puoi tentare, come consistenza sono simili quindi dovrebbe riuscire 😉 per le uova se preferisci puoi metterle intere, io persolmente non sopporto il sapore del tuorlo d' uovo quindi l'ho tolto; Ma se vai nel blog di An trovi la ricetta con le uova intere e anche la farina di mandorle!!;)

Reply
F.ederica 27 Aprile 2015 - 11:07

ci proveroooooò Grazie Vale

Reply
profumodicannellaecioccolato 28 Aprile 2015 - 13:19

di niente <3

Reply
Mariagrazia Continisio 27 Aprile 2015 - 8:09

Ma che idea originale !
Bravissima 😀

Reply
profumodicannellaecioccolato 28 Aprile 2015 - 13:50

grazie 🙂

Reply
Ombretta Orru' 28 Aprile 2015 - 6:17

ma che idea geniale amica mia io invece in passato l'ho fatta con le patate, anche la tua sarà sicuramente buonissima da provare , un bacio^_^

Reply
profumodicannellaecioccolato 28 Aprile 2015 - 14:00

buona cone le patate!! *_*

Reply
Mila 29 Aprile 2015 - 8:30

Ma che bella idea, una vera alternativa!!!! Complimenti

Reply

Leave a Comment

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento, al miglioramento dell’esperienza di navigazione, utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta Leggi di più