Crostata di frutta

La crostata di frutta della mamma, questa torta c’è sempre stata; ad ogni mio compleanno, ad ogni festa, era spesso il dolce della domenica o quello che veniva preparato come dono quando si era invitati a casa di parenti. 
La crostata di frutta era ed è una certezza, dopo anni che non la mangiavo è bastato un morso per tornare bambina… Per tornare a quelle lunghe tavolate di famigliari, a quelle domenica d’estate passate a casa dei nonni, a io che correvo nei campi di erba medica, 
a io che sull’altalena cercavo di toccare il cielo con un dito… 
Crostata di frutta della mamma
100 gr di zucchero
100 gr di burro
1 uovo
Mezza bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
Un cucchiaio di latte se serve
Scorza di limone
Per la decorazione:
250 gr circa di marmellata di pesche
Frutta q.b.
Lavorare la farina,lo zucchero, il burro, il sale, l’uovo, la scorza di limone e il lievito su una spianatoia finchè non otterrete un composto liscio ed uniforme. Riporre in frigo per almeno mezz’ora meglio se un ora.
Passato questo tempo stendere la pasta su un foglio di carta forno fino a uno spessore di meno di 0,5 cm e spostate l’impasto in uno stampo da crostata con centro rialzato da 28 cm; 
se volete potete o lasciare la carta forno oppure foderare la parte inferiore dello stampo e ungere i lati con il burro, in questo caso una volta stesa la pasta sulla carta forno dovrete rovesciarla sulla tortiera e con molta cura sistemarla in modo che l’impasto sia ben livellato;
Cuocere in forno preriscaldato a 180 per 15-20 minuti. Vale la prova stecchino e comunque non deve essere troppo secca.
Farcitura:
Una volta che la crostata è pronta e fredda sformarla, e nella cavità che avrà lasciato lo stampo spalmare abbondante marmellata e poi posizionare a piacere la frutta; io ho usato le fragole, le ciliegie e il ribes del mio giardino e delle pesche acquistate.
Una volta pronta si conserva per circa 2/3 giorni; il primo giorno puó essere tenuta a temperatura ambiente poi soprattutto se fa caldo meglio tenerla in frigo.

Note:
– Se non avete questo stampo, potete utilizzare una normale tortiera lasciando un bordo abbastanza alto, e per evitare che in cottura gonfi troppo coprire con carta forno su cui spargere dei fagioli.
– Per la farcitura se preferite potete usare la crema pasticcera che trovate qui
grazie a  Tre grazie
Tags from the story
, ,
More from Profumo di cannella e cioccolato

40 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *