Canditi a modo mio

Perchè, quando possibile, non evitare di acquistare qualcosa che possiamo fare a casa.. A costo quasi zero e anche riciclando?!
È il caso delle bucce di arancia candite.. A casa mia durante l’inverno si mangiano chili e chili di arance e le bucce?! Finiscono nella compostiera dell’orto o poggio nei rifiuti!! E allora perchè non usarle per fare dei canditi, molto più buoni di quelli acquistati e anche più economici?!! 
Credetemi quelli fatti in casa sono buonissimi!! Hanno un sapore molto più forte di agrumi e non sanno solo di zucchero!!
Li ho già usati anche per i miei hot cross buns… Buonissimi!! 
Non è la ricetta originale… Che è molto lunga da realizzare… Appunto sono a “modo mio” però sono buoni ed è questo che conta!!;)
Vi lascio con 2 modi 1 più veloce dell’altro.. Ma vi consiglio il primo, perchè le bucce resteranno un pó meno aspre!!:)

Canditi

Per prima cosa prendete delle arance e/o limoni non trattati e togliete la buccia.. Anche la parte bianca!! Farli bollire in acqua per tre volte, ogni volta cambiando l’acqua e lasciandoli bollire per 10 minuti; questo permetterà di togliere l’amaro.
Asciugarle un pó con la carta assorbente in modo che perdano l’acqua in eccesso. Da qui avete 2 possibilità
Prima versione:
500 gr di bucce arance e limoni pesati dopo le 3 bolliture
400 gr di zucchero
1 litro di acqua.
Mettere tutti gli ingredienti in una pentola alta e lasciar bollire per almeno 1 ora a fuoco medio. Trascorso questo tempo parte del liquido dovrebbe esserci asciugato creando quasi uno sciroppo, se volete potete continuare la cottura finchè lo sciroppo sarà completamente asciugato ma io ho tenuto un pó di succo.. Che uso per farcire i pancakes,
quindi dopo circa 1 h ho spento! 
Seconda versione:( piú veloce) 
400 gr di arance 
200 gr di zucchero
200 gr di acqua
Far bollire tutti gli ingredienti in una pentola alta finchè non si sarà asciugato tutto il liquido. Questo metodo è più veloce, ma le bucce saranno anche meno “candite” e rischiate di bruciare la pentola (;))
Per finire:
Prendere le bucce e lasciarle asciugare su carta forno per 2 ore. Poi passarle per 1-2 ore nel freezer in modo che si solidifichino e sia più facile tagliarle a pezzetti. Io le taglio a cubetti piccoli, come quelli che si comprano li ripongo in scatoline e le congelo. A temperatura ambiente resistono un paio di giorni, non di più proprio perché non è una vera canditura.

So che forse è tardi, ma volevo comunque mostrarvi i miei canditi e se volete potete provare con le ultime arance o anche i limoni..
Buon 25 aprile
A presto
Vale
Tags from the story
More from Profumo di cannella e cioccolato

28 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *